Formazione ECM

ECM e Dossier Formativo individuale

Si rammenta a tutti gli iscritti che in data 5 dicembre 2009 fu sancito l’accordo tra il Governo e le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano in merito al documento recante “II nuovo sistema di formazione continua in medicina – Accreditamento dei Provider ECM, formazione a distanza, obiettivi formativi, valutazione della qualità del sistema formativo sanitario, attività formative realizzate all’estero, liberi professionisti (clicca qui per scaricarla)  in cui si introduceva il concetto di Dossier Formativo Individuale. L’individuazione e la ripartizione tra i livelli istituzionali (nazionali, regionali, aziendali) degli obiettivi formativi costituiscono una misura di riferimento e di bilanciamento delle competenze e delle responsabilità, atteso che tali obiettivi devono poi concretamente articolarsi ed armonizzarsi nel Dossier Formativo del singolo professionista, all’interno del quale assumono rilievo tre tipologie di obiettivi formativi:

  1. finalizzati allo sviluppo delle competenze e delle conoscenze tecnico professionali individuali nel settore specifico di attività, acquisendo crediti formativi inerenti ad eventi specificatamente rivolti alla professione o alla disciplina di appartenenza (obiettivi formativi tecnico-professionali)
  2. finalizzati allo sviluppo delle competenze e delle conoscenze nelle attività e nelle procedure idonee a promuovere il miglioramento della qualità, efficienza, efficacia, appropriatezza e sicurezza degli specifici processi dì produzione delle attività sanitarie. Questi obiettivi si rivolgono dunque ad operatori ed équipe che intervengono in un determinato segmento di produzione (obiettivi formativi di processo);
  3. finalizzati allo sviluppo delle conoscenze e competenze nelle attività e nelle procedure idonee a promuovere il miglioramento della qualità, efficienza, efficacia, appropriatezza e sicurezza dei sistemi sanitari. Questi obiettivi si rivolgono, di norma, a tutti gli operatori avendo quindi caratteristiche interprofessionali (obiettivi formativi di sistema).

Il Dossier Formativo Individuale rappresenta dunque, sul piano pratico, il prodotto di queste tre dimensioni della formazione definendo il volume dei bisogni da soddisfare del professionista, inserito in quello specifico processo di produzione di attività sanitarie.

Con la delibera per l’implementazione del Dossier Formativo valida per il triennio 2017-2019 del 20 dicembre 2016 (clicca qui per scaricarla)  al professionista è concesso un bonus qualora soddisfi i seguenti parametri:

  1. Costruzione del Dossier Formativo Individuale;
  2. Congruità del Dossier con il profilo e la disciplina esercitata;
  3. Coerenza relativamente alle aree pari ad almeno il 70% tra il Dossier programmato e quello effettivamente realizzato.

Il bonus quale riduzione dell’obbligo formativo del singolo professionista, è quantificato nella misura di 30 crediti formativi, di cui 10 assegnati nel triennio 2017- 2019 se il professionista costruirà un Dossier Individuale o parteciperà ad uno di Gruppo (vedi sotto). Gli ulteriori 20 crediti di bonus saranno assegnati nel triennio successivo rispetto a quello in cui si è costruito il Dossier, qualora il Dossier sia stato sviluppato nel rispetto dei principi di congruità e coerenza di cui sopra. Al bonus di 20 crediti formativi avrà diritto il professionista sanitario che realizza il Dossier Formativo Individuale per l’intero triennio; parimenti ne avrà diritto il professionista che partecipa e realizza esclusivamente il Dossier di Gruppo. Nel caso in cui il Dossier fosse elaborato e realizzato nel secondo anno del triennio si avrà diritto ad un bonus pari a 15 crediti formativi per il triennio successivo; nel caso in cui il dossier fosse elaborato e realizzato nell’ultimo anno del triennio si avrà diritto ad un bonus pari a 10 crediti formativi per il triennio successivo, sempre nel rispetto dei principi sopra indicati. Nel caso in cui il medesimo professionista sanitario abbia elaborato più Dossier formativi (Dossier Individuale/di Gruppo ), il rispetto della percentuale di coerenza deve essere raggiunto in almeno uno dei Dossier affinché si possa procedere all’attribuzione del bonus per il successivo triennio.

Si riportano integralmente (cliccando qui) la Guida Utente fornita dal COGEAPS per la costruzione e visualizzazione del Dossier Formativo Individuale.

 

ECM e Dossier Formativo di Gruppo

La Commissione Nazionale per la Formazione Continua in Medicina, in data 4 novembre 2016, ha deliberato il nuovo obbligo formativo ECM per il triennio 2017-2019 ed ha introdotto, accanto al Dossier Formativo Individuale, il “Dossier Formativo di Gruppo” (di seguito Dossier).

In merito alle regole tecniche ed applicative dell’obbligo formativo 2017/2019 si rimanda direttamente alla delibera della CNFC.

Nella delibera del Dossier, si introduce la possibilità di realizzare accanto al Dossier Formativo individuale quello di Gruppo, a cura, tra l’altro, di Ordini provinciali e Federazioni nazionali per favorire nelle diverse organizzazioni uno strumento facilitante la pianificazione professionale nei gruppi, nella logica di aumentarne l’integrazione professionale e la ricaduta formativa del gruppo a beneficio della salute della collettività. La programmazione del Dossier è effettuata nel rispetto della libertà, indipendenza ed autonomia dei professionisti.

ATTIVAZIONE E REALIZZAZIONE DEL DOSSIER FORMATIVO DI GRUPPO

La Federazione rende noto agli Iscritti che nel corso del mese di dicembre 2017 ha proceduto all’attivazione del Dossier Formativo di Gruppo della FOFI che rappresenta un’importante innovazione nell’ambito dell’aggiornamento ECM. Il Dossier Formativo di Gruppo consente di ottenere una riduzione-bonus dei crediti obbligatori da conseguire ed a tal fine sono stati messi a disposizione sei corsi FAD disponibili gratuitamente per tutti gli iscritti all’Albo sul sito www.fofifad.com. (circolare FOFI n.10788 ed allegati)

Analogamente a quanto proposto dalla Federazione, l’Ordine dei Farmacisti della provincia di Torino ha predisposto l’attivazione del Dossier Formativo di Gruppo dell’ Ordine dei Farmacisti della provincia di Torino visibile e fruibile da parte degli Iscritti dalla pagina personale del Co.Ge.A.P.S.

Il Dossier consente di ottenere una riduzione dell’obbligo formativo del triennio 2017-2019 che complessivamente è di 150 crediti, fatta salva l’applicazione di eventuali esoneri, esenzioni e riduzioni del singolo professionista; l’adesione dell’iscritto al Dossier darà diritto ad un bonus pari a 30 crediti formativi così suddivisi:

  • 10 crediti nel triennio 2017-2019 acquisiti automaticamente per l’adesione al Dossier, comportando quindi una riduzione dell’obbligo da 150 a 140 crediti formativi;
  • i restanti 20 portati a detrazione nel successivo triennio, comportando quindi una riduzione dell’obbligo formativo per il triennio 2020-2022 a 130 crediti;

Si vuole sottolineare che per ottenere il bonus dei 20 crediti, ciascun Iscritto dovrà necessariamente completare il citato obbligo formativo entro il 31 dicembre 2019 e che dovrà essere rispettato il principio di coerenza relativa alle aree pari ad almeno il 70% tra il dossier programmato e quello effettivamente realizzato.

L’Ordine ha previsto per gli Iscritti il seguente percorso formativo (Dossier) così dettagliato con le relative percentuali scegliendo tra gli items proposti dalla Commissione nazionale per la formazione continua in medicina:

OBIETTIVI DELL’AREA TECNICO PROFESSIONALE (50%):

  • 18- Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze specifici di ciascuna professione, specializzazione ed attività ultraspecialistiche. Malattie rare.
  • 19 – Medicine non convenzionali: valutazione dell’efficacia in ragione degli esiti e degli ambiti di complementarietà.
  • n .25 – Farmacoepidemiologia, farmacoeconomia, farmacovigilanza.
  • 21 – Trattamento del dolore acuto e cronico. Palliazione.
  • 10 – Epidemiologia – prevenzione e promozione della salute con acquisizione di nozioni tecnico- professionali.

OBIETTIVO DELL’AREA DI PROCESSO (40%):

  • 13 – Metodologia e tecniche di comunicazione sociale per lo sviluppo dei programmi nazionali e regionali di prevenzione primaria.
  • 12 – Aspetti relazionali (comunicazione interna, esterna, con paziente) e umanizzazione cure.
  • 9 – Integrazione tra assistenza territoriale ed ospedaliera.
  • 7 – La comunicazione efficace interna, esterna, con paziente. La privacy ed il consenso informato.

OBIETTIVI DELL’AREA DI SISTEMI (10%) :

  • 17- Argomenti di carattere generale: informatica e lingua inglese scientifica di livello avanzato, normativa in materia sanitaria: i principi etici e civili del SSN.

 

L’Ordine dei Farmacisti della provincia di Torino, per facilitare il professionista nel conseguimento del Dossier proposto, si sta adoperando per la realizzazione dei corsi di formazione residenziali; si invitano pertanto gli iscritti a controllare con regolarità il sito, sezione Corsi e Convegni, in cui verranno pubblicati tempestivamente i corsi inerenti al Dossier, oltre ad essere comunicati mezzo mail mediante newsletter. Per tutti i nostri Iscritti, per il 2018 sono previsti alcuni corsi residenziali a titolo gratuito ed altri ad un prezzo convenzionato come da prassi:

·         OBIETTIVO FORMATIVO: N.12 – 22 febbraio 2018- 4 Crediti – Donna e Uomo: uguali e così diversi. Nuovi approcci alla medicina di genere

·         OBIETTIVO FORMATIVO: N.18 – 4 aprile 2018 – 2,8 Crediti – Le novità in farmacia: aspetti normativi e farmacologici